A OGNI IMPASTO LA SUA FARINA

Le farine non sono tutte uguali e una stessa farina non sempre va bene per tutte le preparazioni, pregiudicando, spesso, il risultato finale. 
Per preparare ottimi dolci, pizze, focacce è importante scegliere quella giusta,ma quale?

Tipo 0
è anche detta farina di prima scelta, viene estratta dallo strato più esterno del chicco di grano. Anch’essa è costituita principalmente da amidi e contiene poche proteine. È ideale per la preparazione di pane e pasta fresca.

Tipo 1 e 2
sono le farine meno sottili e che contengono la maggiore quantità di crusca (la parte più esterna del chicco e particolarmente ricca di fibre) dovuta al tipo di macinazione/lavorazione con cui si ottiene questa farina. È particolarmente indicata per pane, panini, pizze.

Integrale è ottenuta dalla macinazione dell’intero chicco di grano, si presenta più scura e granulosa ma è la più ricca dal punto di vista nutrizionale perché ricca di fibra, di sali minerali come ferro, calcio, potassio e fosforo e vitamine. Il suo utilizzo ottimale è nella ricetta del pane integrale.

Esistono, poi, altri tipi di farine che possono essere alternate a quelle di grano per la preparazione di pasta, pane o dolce,ma le scopriremo più avanti.